Home Abbigliamento Vibram FiveFingers KMD EVO, come correre a piedi nudi

Vibram FiveFingers KMD EVO, come correre a piedi nudi

Del Barefoot running ci siamo occupati sulle nostre pagine cercando di capire quali sono in estrema sintesi i pregi ed i difetti di questa disciplina che si sta sempre piu’ affermando.

Sintetizzando ancora si tratta di un modo di correre molto piu’ naturale perchè effettuato senza scarpe, la mancanza di questo supporto porta ad utilizzare una postura differente da quella cui siamo abituati e vi si divide tra chi sostiene essa sia estremamente positiva e chi invece pensa che si tratti di un modo non idoneo di correre. Abbiamo anche già evidenziato come il divenire e l’evolversi di questa disciplina abbia infine portato alla creazione di un vero e proprio mercato, molto fiorente oltretutto, di scarpe per il barefoot, ossia scarpe che si adattano al nostro piede e che ci danno la possibilità di correre al “naturale” senza avere in cambio tagli ed escoriazioni sulla pianta del piede.

Vibram FiveFingers pregi e difetti

Le Vibram FiveFingers KMD EVO sono una delle ultime novità proposte su questo mercato, l’azienda italiana nota nel mondo dell’outdoor ha da qualche tempo messo piede, in tutti i sensi, in questo mercato con modelli per il barefoot running e la FiveFingers KMD EVO è una delle ultime incarnazioni. A prima vista la scarpa si presenta molto bene, l’estetica è piacevole e si notano subito come siano evidenziate le cinque dita del piede e come questa scarpa sia disegnata in maniera differente da una calzatura tradizionale, la suola non ha prodotto una differenza notevole rispetto alle precedenti proposte e con i suoi 3,88 millimetri regala la sensazione di correre a contatto con il terreno pur avendo il piede ben avvolto come in un guanto. La differenza piu’ grossa si nota, e non sono neppure mancate polemiche, nella sezione midsoil che prima semplicemente non c’era.

Il modello KMD EVO presente un midsoil di 6mm apparentemente per dare maggiore stabilità al corridore e per permettere anche le corsa barefoot su terreni piu’ accidentati, il problema è che questo inserimento diminuisce la sensazione di contatto con il terreno cui gli amanti del barefoot sono abituati e qualcuno potrebbe non gradire la sua presenza.

Pur avendo questo piccolo, per alcuni almeno, difetto, la Vibram FiveFingers KMD EVO è assolutamente una scarpa che oserei definire di pregevole fattura, tornando a parlare della suola il materiale con il quale è costruita, una particolare schiuma, la rende morbida come una scarpa normale ma non toglie assolutamente la sensazione barefoot, fatta salva la sezione midsoil. Questo è un punto di continuità con i precedenti modelli che hanno avuto un buon successo commerciale ed a questo va aggiunto il disegno inferiore che conferisce maggior grip e, sempre come abbiamo già sottolineato, maggiore stabilità.

Sul piano della calzabilità la scarpa da a nostro avviso il suo massimo, la sensazione è quella di avere un guanto piuttosto che una calzatura, per quanto minimale, la schiuma utilizzata oltre a dare morbidità essendo molto leggera non va ad aumentare il peso del piede e la sensazione quando si corre è fluida con il piede che scorre bene senza intoppi di alcuna natura.

La Vibram FiveFingers KMD EVO può essere utilizzata a 360 gradi su differenti tipologie di terreno, fermandoci alla corsa la presenza di pittura riflettente e di sistema di allacciamento rapido ne fanno un modello eccellente per correre anche quando la luce è poca nonchè facile e veloce da utilizzare, questo potrebbe sembrare ai neofiti un punto di poca importanza laddove invece i piu’ esperti sanno che indossare questa tipologia di calzatura non sempre è pratico.